Parlano di noi :

Cancellazione volo

VERIFICA IN 2 MINUTI IL TUO POSSIBILE RISARCIMENTO

Cancellazioni - i tuoi diritti come passeggero

Le cancellazioni dei voli possono essere molto frustranti per i passeggeri, soprattutto quando vengono comunicate con poco preavviso. Ma quali sono i diritti per i viaggiatori in caso di cancellazione? Innanzitutto, in caso di voli cancellati le compagnie aeree hanno il dovere di informare i passeggeri nel modo più veloce e completo possibile. Inoltre, la compagnia deve rapidamente attivarsi per trovare un adeguato volo sostitutivo per i suoi passeggeri.

Due tipi di servizi: assistenza o risarcimento

I passeggeri che si sono imbattuti nella cancellazione del volo possono aspettarsi due tipi di servizi dalle loro compagnie aeree. Innanzitutto, esistono i servizi di assistenza che devono essere offerti a prescindere dal motivo per cui è stato cancellato il volo. La seconda possibilità è invece il risarcimento, cioè la somma che la compagnia, se responsabile, deve versare al passeggero per l'inconveniente.

Assistenza

Quando le cause del ritardo di un volo sono da ricondurre a problemi tecnici, condizioni climatiche avverse o scioperi, i passeggeri hanno diritto ad alcuni servizi gratuiti che le compagnie hanno l'obbligo di fornire. Si includono in questa categoria di servizi di assistenza le bevande e i pasti gratuiti e l'accesso ai mezzi di comunicazione. La compagnia aerea può revocare i servizi di assistenza solo nel caso in cui erogare tali servizi possa causare ulteriore ritardo.

Risarcimento per volo cancellato

Qualora la cancellazione del volo non venga comunicata ai passeggeri almeno 14 giorni prima della data di partenza, la compagnia aerea diventa responsabile dei disagi causati. Oltre ai servizi di assistenza, il passeggero ha diritto ad essere risarcito. Il risarcimento varia a seconda del percorso e può essere compreso tra i 250€ e i 600€, ma è applicabile solo quando l'orario di arrivo è ritardato di almeno 3 ore. La somma non dipende dal prezzo del biglietto, ma dalla distanza del volo che è stato ritardato o cancellato. Nel caso di condizioni climatiche sfavorevoli o scioperi, le compagnie non sono considerate responsabili e quindi non sono obbligate a effettuare alcun rimborso per i passeggeri.

Interruzione dei voli per cause eccezionali

In caso di cancellazione di voli per condizioni meteorologiche sfavorevoli, le compagnie aeree non vengono ritenute responsabili e, di conseguenza, i passeggeri non possono richiedere il risarcimento. Molti ricorderanno l'eruzione del vulcano Eyjafjallajökull in Islanda che causò la cancellazione improvvisa di numerosi voli: in casi di questo genere i passeggeri non possono richiedere risarcimenti. Anche in caso di sciopero il passeggero non potrà esercitare il suo diritto di rimborso perché la compagnia aerea non è responsabile di tali disagi. Bisogna comunque sapere che il tema del tempo in relazione al risarcimento è una questione di grande dibattito. È molto difficile, per esempio, determinare se la compagnia aerea può essere incolpata per non aver sghiacciato l'aereo abbastanza velocemente.

VERIFICA IN 2 MINUTI IL TUO POSSIBILE RISARCIMENTO